Notizie in evidenza:
Oggi è:
lunedì 30 gennaio 2023

GONZALO HIGUAIN, 36 VOLTE INGRATO

higuain de lauretiis

GONZALO HIGUAIN, 36 VOLTE INGRATO

 

I tifosi del Napoli sono ansiosi di conoscere il destino del centravanti argentino, un destino che, dopo le parole del suo procuratore, appare abbastanza incerto.
Una cosa è sicura, invece, quelle dichiarazioni non sono piaciute al popolo azzurro.
Non sono piaciute a chi ha accolto Gonzalo come fosse un re e gli ha perdonato qualsiasi cosa.
Comunque vada, Napoli ha un nuovo “core ‘ngrato”, ingrato come Altafini, famoso per il suo passaggio dal Napoli alla Juventus.
Ma Gonzalo Higuaìn è ingrato non una volta sola ma ben 36, come il numero di reti che gli ha concesso di entrare nella storia del calcio italiano.
Higuaìn è 36 volte ingrato perché quando giunse a Napoli fu accolto come un re da un popolo che aveva appena salutato un mostro sacro come Edinson Cavani eppure era già pronto a consegnare la corona al nuovo campione.
Higuaìn è 36 volte ingrato perché appena giunse in Italia rischiò di spaccarsi la faccia su uno scoglio a Capri e il presidente De Laurentiis rivoltò l’ospedale dell’isola perché ricevesse le migliori cure.

Higuaìn è 36 volte ingrato perché i tifosi del Napoli gli sono sempre stati vicini e lo hanno esaltato facendolo diventare il loro campione perdonandogli serate in discoteca e inadempienze comportamentali.

Higuaìn è 36 volte ingrato perché ha avuto l’onore di giocare nella squadra di Maradona e di essere, come Diego, idolo del San Paolo
Higuaìn è 36 volte ingrato perché il Napoli spese 40 milioni per averlo a fronte dell’offerta di 25 fatta dalla Juventus.

Higuaìn è 36 volte ingrato perché quando fallì il rigore decisivo contro la Lazio tutti gli stettero vicino continuando a sostenerlo nonostante avesse fatto perdere al Napoli l’accesso alla fase a gironi della Champions.

Higuaìn è 36 volte ingrato perché, nonostante la sua pessima forma fisica durante il secondo anno di Benitez, i tifosi lo hanno sempre incitato e applaudito.

Higuaìn è 36 volte ingrato perché quando era a caccia del record di Nordahl tutta la squadra era a sua disposizione per farlo segnare.

Higuaìn è 36 volte ingrato perché quando perse le staffe a Udine, tutta Napoli scese in campo per difenderlo.

Higuaìn è 36 volte ingrato perché a Napoli è diventato il campione che è e senza l’esperienza all’ombra del Vesuvio adesso sarebbe ancora all’ombra di Benzema e Ronaldo.

 

Direttore editoriale
Nessun commento

Rispondi

*

*

POST POPOLARI