Notizie in evidenza:
Oggi è:
domenica 05 febbraio 2023

Da Montecarlo alla Slovenia: dopo il sorteggio di Champions, Čeferin invita le stelle mondiali del calcio all’International Charity Football Match

Da Montecarlo alla Slovenia: dopo il sorteggio di Champions, Čeferin invita le stelle mondiali del calcio all’International Charity Football Match

Ospiti dell’evento di domani 1 settembre: Alessandro Del Piero, Luis Figo, Marco Materazzi, Dejan Stankovic, Totò Schillaci e tante altre stelle del calcio. Alle 13 incontro con i tifosi al Resort Perla di Nova Gorica poi dalle 16 partita di beneficenza a Bilje. 
Marco Materazzi e Luis Figo tra i Campioni che parteciperanno domaniall’International Charity Football Match Bilje 2018
Mancano ormai poche ore al fischio di inizio dell’8° International Charity Football Match di Bilje, organizzato da Aleksander Čeferin: hanno aderito all’iniziativa nomi del calibro di Ricardo Carvalho, Bernardo Corradi, Frank De Boer, Alessandro Del Piero, Paulo Ferreira, Luis Figo, Nuno Gomes, Christian Karembeu, Marco Materazzi, Gaizka Mendieta, Antonis Nikopolidis, Totò Schillaci, Gilberto Silva, Dejan Stanković, Pierre van Hooijdonk e Nemanja Vidić.

L’evento di beneficenza si svolgerà alle 16:00 allo Stadio di Bilje, in Slovenia, a 10 km da Gorizia. Stampa e tifosi potranno incontrare i campioni al Resort Perla di Nova Gorica a partire dalle 13:00. “Bilje 2018 sarà qualcosa di speciale – ha dichiarato il Presidente della UEFA, Aleksander Čeferin – il calcio ha un’importanza strategica nell’evoluzione del tessuto sociale e può contribuire concretamente a migliorare la vita di milioni di persone. Con questa edizione dell’evento raccoglieremo fondi che aiuteranno i bambini e i giovani in Slovenia e nel mondo: la gioventù ha dei sogni, aiutiamola a realizzarli”.

I fondi raccolti dalla vendita dei biglietti, dalle sponsorizzazioni e dall’asta delle magliette saranno devoluti in beneficenza all’Istituto Vozim di Celje, impegnato nel reinserimento sociale dei portatori di disabilità causate da incidenti stradali e nella sensibilizzazione dei giovani sul tema della sicurezza al volante, e a Common Goal, la Fondazione voluta dal celebre trequartista spagnolo del Manchester United Juan Mata per affrontare le sfide sociali e migliorare le condizioni di vita delle giovani generazioni nelle regioni più povere del mondo, con particolare riferimento alla lotta all’HIV, alla disuguaglianza di genere e alla disoccupazione giovanile.

Direttore editoriale
Nessun commento

Rispondi

*

*

POST POPOLARI