Pina Della Rossa

Donami una parola a cura di Luigi Auriemma.

Pina Della Rossa
Donami una parola a cura di Luigi Auriemma.
 
L’iniziativa artistica nasce in un momento storico in cui le relazioni sono interrotte, con il conseguente senso di sradicamento e la frustrazione del bisogno di appartenenza ed i luoghi della cultura, dove germoglia lo scambio ed il confronto, sono chiusi e preclusi.
 
Un modo per ricordarci l’importanza dello spazio simbolico-relazionale e la possibilità di rimanere in contatto e comunicare nonostante tutto.
 
Un patchwork in cui i corpi, con le loro specifiche identità, si gemellano alle parole. Il substrato organico supporta la parola nella sua propagazione. La parola si incarna e diventa verbo.
 
Una parola che è pensiero ed aria. La parola si nutre del silenzio che non rappresenta la sua antitesi, bensì il suo terreno fertile, in cui essa dimora, protetta, nell’attesa di sbocciare.
 
La parola, in questo modo, diventa dialogo condiviso che nutre le coscienze individuali e di gruppo ed opera d’arte a più voci, memento ed ammonimento, sospesa in una dimensione tra l’attuale e il potenziale.

Direttore editoriale

POST POPOLARI